Gratta e vinci, compra 400 biglietti: la sorpresa è sconvolgente

Comprare un Gratta e vinci può rivelarsi pericoloso se non si seguono le regole e si oltrepassano i limiti. E’ ciò che è successo ad un signore qualche tempo fa, la sua storia è finita su IlSole24ore ed ha dell’incredibile. Scopriamo insieme tutti i dettagli della vicenda.

gratta e vinci vicenda giudiziaria
Gratta e Vinci (Instagram) ESCLUSIVA.COM

Giocare si può ma in modo sano e senza eccedere. Sfidare la sorte può rivelarsi divertente ma allo stesso tempo pericoloso e ciò accade quando si prova all’infinito a vincere. C’è chi lo fa occasionalmente e chi è un abitudinario che perde poi il senno e cade nell’eccesso.  Qui subentra la ludopatia, un disturbo psicologico che potrebbe portare a conseguenze gravi. Sono sempre di più le persone che, una volta che iniziano,  non riescono più a porsi dei limiti.

IlSole24ore qualche giorno fa ha riportato una causa giudiziaria di un giocatore delle lotterie istantanee che ha messo al centro del mirino l’azienda madre portandola diretta in tribunale.

Gratta e vinci, quando il gioco supera ogni limite

Il motivo di tale decisione ricade sul fatto che nel biglietto non vi era indicata in percentuale la possibilità di vincita. A tal proposito il diretto interessato si è aggrappato alla speranza di recuperare i 2.490 euro puntati su una mazzetto enorme di biglietti, nello specifico ben 400. Si trattava di Gratta e vinci come Nuovo maxi miliardario e Fantastici 1.000.

gratta e vinci vicenda giudiziaria
Gratta e Vinci (Instagram) ESCLUSIVA.COM

 

A quanto pare, però, nessun biglietto si è rivelato vincente o milionario. Al massimo avrà recuperato qualche euro come prevede la statistica dei giochi. Non è avvenuto nessun colpaccio da potersi rivelare una svolta. Così il diretto interessato ha cercato di difendersi attaccando l’azienda e facendo riferimento al decreto Balduzzi, vale a dire un intervento dell’ex ministro della sanità che prevedeva l’inserimento di tale voce per allontanare il rischio di ludopatia. Il decreto Balduzzi risale al 13 settembre 2012 n 158 ed è uno dei principali provvedimenti presi dal governo italiano che rappresenta la rivisitazione e correzione del ddl Fazio,  approvato nel 2010 dal Governo Berlusconi, e nell’ottobre 2011 dalla Camera dei deputati

Nonostante abbia tentato di ricevere qualcosa in cambio, l’uomo non avrà nessuna ricompensa. L’unica cosa conquistata è il fatto che per le lotterie nazionali vi sarà una sanzione di 50mila euro.

gratta e vinci vicenda giudiziaria
Gratta e Vinci (Instagram) ESCLUSIVA.COM

Tale vicenda è un esempio di quanto il gioco possa diventare pericoloso se non controllato. Qualora si percepisca il fatto di essere caduti nell’eccesso, bisogna prendere immediatamente provvedimenti affinché tutto possa tornare alla normalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *