La rissa in un liceo finisce in tragedia: morto un 14enne

La lite al termine di una partita di football sfocia in una sparatoria. Tutti giovanissimi i ragazzi raggiunti dai proiettili.

sparatoria liceo americano morto
Arma da fuoco (Fonte: Pixabay)

Tre feriti e un 14enne morto è il bilancio di una sparatoria avvenuta in un liceo americano. Sulla base delle prime ricostruzioni della polizia, Fox News riferisce che la sparatoria è avvenuta ieri 27 settembre 2022 intorno alle 16,40 ora locale (le 22,40 in Italia) nel liceo Roborough di Philadelphia, al culmine di una lite scoppiata al termine di una partita di Football studentesco.

Philadelphia, rissa in un liceo culmina nel sangue: morto 14enne, tre feriti

sparatoria liceo americano
Automobile della Polizia (fonte: Pixabay)

Secondo la ricostruzione degli investigatori, al termine della partita di Football sarebbe scoppiata una rissa nel cortile della scuola sfociata poi in una sparatoria. Al momento degli spari il killer era a bordo di una Ford con la quale si è dato alla fuga. Quattro studenti, tutti della stessa squadra, sono stati raggiunti dai colpi: due 14enni, un 17enne ed un altro di età non precisata. Sono stati soccorsi e trasportati al Temple University Hospital della città ma uno dei due 14enni è deceduto. Il killer è tuttora ricercato dalla polizia.

Leggi anche: Muore a tredici anni durante una gita scolastica | Sotto accusa l’insegnante

L’episodio riporta l’attenzione sugli alti numeri di vittime da arma da fuoco (per incidente, suicidio e omicidio) negli Stati Uniti. Stando allo studio del Center for Disease Control and Prevention del Dipartimento della Salute statunitense, nel 2020 tali vittime in USA sono state 45.222, di cui più di 4mila tra bambini e adolescenti. Le armi da fuoco si attestano così come prima causa di morte in tale fascia di età.

Leggi anche: Fermato con tre dosi di droga in auto: scattato l’arresto dopo i controlli

I numeri diventano impressionanti se si confrontano con i dati del nostro paese. L’Italia che ha una popolazione di circa un quinto di quella americana ha un numero di vittime da arma da fuoco 300 volte inferiore. L’alto numero di vittime da arma da fuoco, non può essere attribuito ad una maggiore inclinazione a commettere reati, va sicuramente attribuito al proliferare di armi e alla facilità con cui queste possono essere acquistate, infatti il numero di altri reati, come ad esempio le rapine, è in proporzione lo stesso a New York e in una qualsiasi città europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *