Checco Zalone è davvero uno sprovveduto come sembra sul set? Ecco il dettaglio che non ti aspetti

Checco Zalone è certamente uno dei comici più amati, come dimostra il successo che ottengono i suoi film. L’attore piace anche per i suoi interventi, che cercano di commentare l’attualità con la sua consueta ironia. Tutto questo è possibile anche per un dettaglio che lo riguarda di cui forse in pochi sono a conoscenza.

Sarcasmo e sagacia sono certamente tra i tratti distintivi di Checco Zalone, che li utilizza anche per parlare di temi importanti che coinvolgono la nostra quotidianità. Emblematico, ad esempio, quanto accaduto nel suo film “Quo Vado”, dove la versione di lui da piccolo pronunciava una frase che ancora in molti ricordano: “Io voglio fare il posto fisso”, in risposta alla domanda: “Cosa vuoi fare da grande?”. Una conferma evidente di come ci fosse la consapevolezza dell’importanza di avere un lavoro sicuro, senza i rischi di un contratto in scadenza.

Checco Zalone
Foot | Rai

Altrettanto importante è stato poi il tema trattato in Tolo Tolo”, la sua ultima fatica, dove ha voluto prendere in considerazione tutti i luoghi comuni che riguardano l’immigrazione e le traversate sui barconi, che molti africani fanno nella speranza di avere un futuro migliore. Tutto questo ci ha fatto e ci fa sorridere (le repliche in Tv non mancano mai) e confermano quanto lui sia amato. Questo approccio sarebbe però impossibile se lui non avesse una preparazione importante alle spalle.

Checco Zalone diverte con ironia: gran parte del merito è anche dei suoi studi

Uno dei luoghi comuni che spesso è difficile da scardinare sui comici riguarda il loro modo di agire nella quotidianità. Chi ha ottenuto il successo nei panni di un personaggio non troppo sveglio finisce per essere identificato allo stesso modo anche quando si trova lontano dal set. Niente di tutto questo è vero, o almeno è così nella maggioranza dei casi,

Emblematica è la situazione di Checco Zalone, che al cinema ha spesso vestito i panni di un giovane “tonto” che era facile ingannare. Luca Medici, questo il suo nome all’anagrafe, ha infatti avuto da sempre una passione per il mondo dello spettacolo, ma questa non lo ha portato a trascurare gli studi.

Checco Zalone a Sanremo 2022 (Foto | Rai)

Zalone ha infatti conseguito la maturità scientifica a Conversano, suo paese natale, per poi ottenere la laurea in Giurisprudenza. In un primo momento lui sembrava convinto che il suo destino fosse un altro: desiderava infatti diventare un poliziotto, al punto tale da sostenere l’esame per l’abilitazione. L’esito è stato però negativo.

Successivamente Luca sembrava intenzionato a dare seguito agli studi fatti e a diventare avvocato, ma il destino aveva evidentemente in serbo altro per lui. Nel 2004 ha infatti avuto modo di esordire sull’emittente pugliese Telenorba al fianco di Gennaro Nuziante, che sarebbe poi diventato il regista dei suoi film e da lì ha capito chiaramente che quella era la sua strada. Il successo ottenuto dimostra come quella sia stata la scelta giusta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *