Marracash, il racconto della sua malattia | Il disturbo con cui ha imparato a convivere

Marracash è uno dei rapper più noti nel panorama italiano. Con l’uscita del suo ultimo album, “Noi, loro, gli altri” è tornato a parlare della sua malattia, con la quale convive da sempre.

Marracash è considerato uno dei migliori rapper del panorama musicale italiano. Dal suo esordio da solista nel 2005 con il mixtape “Roccia Music I” al suo ultimo progetto “Noi, loro, gli altri” si è sempre contraddistinto, affermandosi come il “King del rap”.

Marracash (fonte web) 01.06.2022-esclusiva.it
Marracash, il racconto sulla malattia con cui convive da anni (fonte web)

Nato in Sicilia nel 1979 e trasferitosi a Milano, nel quartiere periferico Barona – di cui parla spesso anche nelle sue canzoni – nel corso della sua carriera ha collaborato con numerosi artisti. A partire dai Club Dogo, con i quali ha dato vita alla Dogo Gang insieme a Vincenzo da Via Anfossi e Deleterio nel 2004.

Ha collaborato con rapper del calibro di J-Ax, Fabri Fibra ed Emis Killa e con cantanti quali Giusy Ferreri, Elisa ed Elodie. Con quest’ultima, ha avuto una relazione nel 2019. Nonostante la rottura dopo due anni, tra i due continua ad esserci un rapporto di stima. Infatti Marracash ha lavorato alla realizzazione dell’ultimo album della cantante, mentre Elodie è apparsa nel video “Crazy Love” e nella copertina del rispettivo album del rapper.

Il racconto del disturbo con cui convive

Abbiamo già menzionato il disco “Noi, loro, gli altri” pubblicato da Marracash lo scorso anno. Nell’album, il rapper affronta diversi temi importanti ed attuali, in riferimento alla “società frammentata” nella quale viviamo. Inoltre è tornato su un argomento personale: il disturbo bipolare con cui ormai ha imparato a convivere.

Marracash (fonte web) 01.06.2022-esclusiva.it (1)
(fonte web)

Il rapper ne aveva già parlato in diverse occasioni. Il momento in cui ha realizzato di essere bipolare è stato dopo la pubblicazione del suo album “King del Rap” (uscito nel 2011).

In un’intervista a Radio Deejay, infatti, ha spiegato: “Ho avuto un momento di euforia estrema in cui non riuscivo più a dormire, stavo a mille“. Ha poi deciso di rivolgersi ad uno psicologo e ad uno psichiatra, ricevendo una conferma sul suo disturbo.

I periodi di euforia si alternano a quelli di depressione e durano settimane, addirittura mesi, intaccando la quotidianità dell’artista. Per lui non è stato certamente semplice ma, col passare del tempo, ha imparato a conoscere se stesso e a convivere con il suo disturbo.

Nonostante certi temi continuino ad essere delicati e spesso sottovalutati dalla società, il rapper ha sempre parlato apertamente del bipolarismo, trovando uno sfogo nella sua musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *