Ricordate Mariangela Fantozzi? Era la figlia del ragionier Ugo: non crederete mai a chi la interpretava

Il personaggio di Mariangela Fantozzi è entrato certamente nella storia del cinema, nonostante siano ormai passati anni dalla fine della saga dedicata a Fantozzi. Ma che fine ha fatto chi la interpretava? Resterete sconvolti nello scoprire alcuni particolari.

Non è necessario pensare a film “impegnati” o dalla trama importante per considerarli pietre miliere nella storia del cinema italiano. In questa categoria, infatti, rientrano anche diverse commedie, alcune delle quali hanno avuto successo non solo al momento dell’uscita nelle sale ma anche negli anni successivi. E il riscontro del pubblico è sempre positivo anche quando vengono proposti in replica, come se il tempo non fosse passato. E’ il caso, ad esempio, della saga di Fantozzi, che comprende tantissime pellicole che hanno per protagonista la sfortunato ragionier Ugo Fantozzi, che finiva per essere vessato sia sul lavoro sia a casa, alias Paolo Villaggio.

Mariangela Fantozzi

Quella serie ha regalato la popolarità anche ad altri attori, che avevano evidentemente un ruolo meno importante ma che sono entrati nel cuore dei telespettatori. Impossibile non ricordare personaggi quali la Pina, la moglie, e Mariangela, la figlia decisamente bruttina della coppia. La scelta dell’interprete della ragazzina non è stata così semplice, ma anzi nasconde un particolare che forse molti potrebbero non ricordare.

Mariangela Fantozzi era la figlia del ragionier Ugo: chi la interpretava?

Mariangela Fantozzi spiccava per un aspetto fisico decisamente poco appariscente, al punto tale che anche il suo stesso padre la apostrofava come “babbuina”. Il regista Luciano Salce aveva così fatto una scelta particolare per questo ruolo: ha voluto un uomo.

Il nome dell’interprete della ragazzina è Plinio Fernando, celebre per questo personaggio, ma che già prima aveva una lunga esperienza teatrale che gli aveva regalato non poche soddisfazioni.

Plinio fernando e Paolo Villaggio (Foto | Web)

Il successo per lui è arrivato nel 1974, quando ormai non era più giovanissimo (è nato nel 1947), grazie a una serie di film (ben otto) che ancora oggi viene riproposto in Tv. A sorpresa, nonostante la popolarità acquisita, vent’anni dopo lui ha deciso di dare una svolta importante alla sua vita professionale.

Fernando, infatti, ha abbandonato in maniera definitiva il cinema, per dedicarsi a un’altra delle sue passioni: la pittura e la scultura. Ancora adesso in veste di artista organizza spesso mostre che hanno avuto un buon riscontro, anche se certamente molti possono decidere di visitarle nella speranza di incontrarlo da vicino.

Ora che il tempo è passato lui non ha alcun rimpianto, ma anzi ha mantenuto un ottimo ricordo di Villaggio, scomparso già qualche anno fa. “Era un grande attore che conoscevo da 40 anni – aveva detto in un’intervista -. Tra di noi c’era un rapporto di stima, un rapporto cordiale anche di amicizia, sebbene superficiale e legata principalmente ai film che giravamo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *