Avete visto la mamma di Vanessa Ferrari? E’ giovanissima e sembra la sorella gemella

0
441

Vanessa Ferrari, campionessa mondiale di ginnastica artistica, racconta sul suo profilo Instagram la sua prima volta sconvolgendo il web.

Vanessa Ferrari (Getty Images)
Vanessa Ferrari (Getty Images)

Vanessa Ferrari nasce il 10 novembre del 1990 a Brescia, in Lombardia, trascorrendo gran parte della sua infanzia a Soncino in provincia di Cremona.

Una carriera che segna fin da subito la storia ai Campionati Europei Junior del 2004 vincendo una medaglia di bronzo alla trave e nel concorso generale individuale di ginnastica artistica porta a casa l’argento. Anche se in futuro, come ben sappiamo, la sua vera specialità diventerà il corpo libero.

I suoi veri successi cominciano ad arrivare nel 2005 quando la Nazionale italiana la convoca per partecipare ai Giochi del Mediterraneo, conquistando ben 5 medaglie d’oro ed una d’argento alle parallele asimmetriche.

Nel 2006 arriva la svolta vera e propria. La Ferrari, appena quindicenne, diviene la prima campionessa mondiale italiana di ginnastica artistica, allenata da Enrico Casella, la giovane atleta decide di continuare a mettersi in gioco.

Bella, brava, coraggiosa e testarda decide cosi di iniziare la preparazione per le future Olimpiadi.

Potrebbe interessarti>>>Miss Claudia Ruggeri, sudatissima “sviene” stringendo le “palline”

La prima volta della Ferrari

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Ferrari (@ferrarivany)

Nel 2008, insieme alle sue compagne di squadra, partecipa agli Europei, riuscendo a portarsi a casa il quarto posto, seppur un pò amareggiate dal risultato.

Nello stesso anno, l’atleta viene convocata alle Olimpiadi di Pechino 2008, che non terminano come sperate a causa della sua tendinite acuta.

Dopo le Olimpiadi di Pechino, decide di non darsi per vinta riuscendo così a partecipare anche alle Olimpiadi di Londra del 2012, vincendo la sua prima medaglia d’oro, eseguendo per prima volta al mondo lo Tsukahara avvitato “Silivas” in gara.

Una strada piena di successi ma anche molto tortuosa la sua, infatti nel 2017 subì un grave infortunio al tendine d’Achille che la costrinse a rinunciare allo sport per oltre un anno.

Appena ripresa dall’infortunio la giovane atleta decise che non poteva finire lì la sua carriera riprendendo subito ad allenarsi fino ad arrivare alle Olimpiadi di Tokyo 2020 dove vince la sua prima medaglia d’argento nella categoria Corpo Libero.

La mamma di Vanessa Ferrari

“Avevo circa 6 anni quando vidi in TV un’atleta alla trave. Non ricordo ne che gara fosse ne il nome della ginnasta, ricordo solo di aver detto a mia madre:《Mamma io voglio fare ginnastica artistica.》

Oggi di anni ne ho 30. Sono qualificata per la mia quarta Olimpiade anche grazie alla mia famiglia, che ha creduto in me e sostenuto il mio sogno, dandomi la possibilità di trasformarlo in realtà!”

Questo è quello che scrive Vanessa Ferrari sul suo profilo Instagram poco prima di partire per la sua avventura azzurra di Tokio. Nel post la foto guancia a guancia con la mamma, Galia Nikolova, la giovanissima genitrice che è identica alla figlia tanto da sembrare la sorella.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Ferrari (@ferrarivany)

Potrebbe interessarti>>>Sabrina Salerno seppur bellissima è piena di “corna” e “cornetti”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here