Giovane muore durante sport estremo: stava commemorando un amico scomparso nello stesso modo

Un ragazzo di 36 anni è morto in Trentino mentre faceva highline: il giovane si trovava sulle Dolomiti per commemorare un amico morto 4 anni fa praticando lo stesso sport.

Un tragico scherzo del destino quello che ha strappato via alla vita troppo presto un giovane di 36 anni. Il ragazzo si trovava sui Denti della Sega ad Ala, in Trentino, per fare highline, una specialità dello slackline, sport estremo che vede chi lo pratica stare in equilibrio su una fettuccia ad un’altezza considerevole.

Trentino ragazzo morto highline
(zhukovvvlad – Adobe Stock)

Il 36enne debitamente imbracato si sarebbe lanciato nel vuoto, purtroppo – però- durante l’oscillazione si sarebbe schiantato contro una parete rocciosa.

Trentino, giovane muore durante highline: era sulle Dolomiti per commemorare un amico

Trentino ragazzo morto highline Mustafa Kia
(murmakova – Adobe Stock)

Si chiamava Mustafa Kia il ragazzo di 36 anni morto ieri, sabato 2 luglio, in Trentino mentre faceva highline. Il giovane, arrivato in Italia come profugo dall’Afghanistan nel 2011, si trovava sulle Dolomiti per commemorare un amico morto, proprio mentre praticava lo stesso sport nel 2018.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Perde il controllo della moto e si schianta contro due veicoli in sosta: morto 25enne

Secondo una prima ricostruzione – riportano i colleghi della redazione de Il Dolomiti– Kia stava facendo highline ad un’altezza di 1.400 metri, quando si sarebbe lanciato nel vuoto debitamente imbracato. Purtroppo durante l’oscillazione sarebbe andato a sbattere contro una parete rocciosa, impattando a forte velocità.

A chiamare i soccorsi gli amici che si trovavano con lui, i quali avrebbero assistito impotenti al dramma. Uno di loro avrebbe provato a soccorrere il 36enne, calandosi con una corda, ma ogni tentativo sarebbe stato vano. La Centrale unica per le emergenze avrebbe sin da subito compreso la gravità dell’incidente, disponendo che da Trento partisse l’elisoccorso con una squadra medica di emergenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tragedia in una villetta: uomo muore mentre festeggia il suo compleanno

Giunti sul posto i sanitari hanno recuperato entrambi con un verricello portando la coppia di amici in un campo attiguo. Ogni tentativo di salvare la vita di Kia, però, sarebbe risultato vano. I medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Mustafa Kia era un videomaker e viveva a Bologna. Da quando era giunto in Italia aveva coltivato le sue passioni ed era circondato da tanti amici. Numerosi i messaggi di cordoglio espressi da tutti coloro i quali lo conoscevano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *