Insegue ladro in stazione: ferroviere si accascia e muore

Un ferroviere di 62 anni è morto venerdì sera a Santa Maria Capua Vetere (Caserta) mentre inseguiva un ladro che aveva appena scippato una ragazza.

Ha iniziato a correre per fermare un ladro che aveva appena sottratto il cellulare ad una ragazza, ma si è accasciato su una panchina, colto da un malore, ed è morto pochi istanti dopo. Questo il tragico destino di un dipendente di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) di 62 anni.

Casoria ustionato barbecue morto giovane dj
(Marcodotto – Adobe Stock)

Il drammatico episodio si è consumato nella serata di venerdì nella stazione di Santa Maria Capua Vetere (Caserta). Inutili i tentativi di soccorso da parte di alcuni presenti prima e dei sanitari del 118. Alcune persone in stazione sono riuscite a bloccare il ladro, un ragazzo di 17 anni, poi consegnato alle forze dell’ordine.

Santa Maria Capua Vetere, insegue ladro in stazione: ferroviere muore colto da un malore

Macerata uomo trovato morto casa
(scorcom – Adobe Stock)

Si chiamava Carlo Palma, il ferroviere di 62 anni deceduto venerdì sera, 22 luglio, nella stazione ferroviaria di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta.

Il 62enne, dipendente di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) incaricato del controllo delle stazioni, secondo quanto riferisce la redazione del quotidiano Il Messaggero, avrebbe assistito al furto del cellulare di una ragazza che era appena scesa da un convoglio. Senza esitare, il ferroviere ha rincorso il ladro, un 17enne, ma improvvisamente si è sentito male dovendosi sedere su una panchina. Pochi secondi dopo ha perso i sensi ed è morto. A stroncarlo un infarto fulminante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giovane muore in un incidente in moto: lascia la compagna e un figlio piccolo

I presenti hanno subito provato a soccorrerlo ed hanno lanciato l’allarme. A nulla è servito il tempestivo intervento del personale medico del 118 che, dopo vari tentativi di strapparlo alla morte, si è dovuto arrendere all’evidenza.

Intanto altri passeggeri che si trovavano in stazione, riferisce Il Messaggero, hanno fermato l’adolescente che poi hanno consegnato alla Polizia Ferroviaria e agli agenti del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Muore in un incidente, ennesima tragedia sul posto di lavoro

La tragedia ha sconvolto tutti i colleghi di Palma e la comunità di Cardito, dove il 62enne viveva. Tanti i messaggi di cordoglio per la famiglia, tra cui quello di Rfi e dei sindacati di categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *