Addio contanti, cosa cambia da luglio: tutti i dettagli

Dal mese di luglio saranno meno i contanti in circolazione visto che il Governo è sempre più deciso ad optare per il bancomat

Novità in arrivo per i cittadini italiani che da luglio dovranno fare i conti con un cambiamento epocale: il Governo starebbe optando per l’eliminazione definitiva dei contanti.

Il motivo è semplice e riguarda l’evasione fiscale, infatti le banconote sono il veicolo maggiore attraverso cui essa avviene. Già da tempo ci sono delle limitazioni, ma a partire da questo mese entreranno in vigore altre regole che non bisogno sottovalutare soprattutto per le conseguenze.

Addio contanti, le nuove regole

addio contanti bancomat
Carte di credito (Pixabay)

La prima cosa da sapere è che chiunque paghi in contanti dai €2000 in su rischia una pesante sanzione. A questo si aggiunge il fatto che dal prossimo anno l’importo massimo si abbasserà ai 1000 euro. Inoltre, non tutti sanno che qualsiasi movimento sui conti correnti degli italiani ma anche sul bancomat e sulla carta di credito è costantemente monitorato dal fisco.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Incidente durante le prove libere in pista: morto un giovane pilota

Come avvengono tali controlli? Attraverso uno strumento informatico chiamato super anagrafe dei conti correnti che fa sì che il monitoraggio sia approfondito.

Dal primo luglio molti aspetti cambieranno, ma andiamo per ordine. Fino al 30 giugno qualsiasi pagamento in negozio o in qualsiasi attività commerciale poteva avvenire o tramite contanti o con bancomat e carta di credito.

A partire dal 1 luglio, invece, Contanti, carta e bancomat saranno tutti considerati egualmente validi e qualora il cliente dovesse richiedere di pagare con carta o bancomat, il commerciante non può rifiutare dal momento che rischia una sanzione di €30 che aumenta in proporzione all’importo della merce acquistata.

Ai negozianti tale regola non va proprio a genio ma dovranno abituarsi visto che il cliente potrebbe segnalare un mancato pagamento e i controlli potrebbero arrivare da un momento all’altro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Creme solari, quali non dovete assolutamente acquistare: 5 marche

Niente più evasione dunque, il Governo ha le idee chiare ed è ora che tutti seguano le regole nei dovuti modi, tutti i furbetti dovranno fare i conti con la nuova realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *