Sparatoria durante la parata: almeno 6 morti e 31 feriti

Sparatoria a Chicago (Usa) durante la parata del 4 luglio: un ragazzo avrebbe aperto il fuoco contro la folla uccidendo sei persone e ferendone altre 31.

Strage negli Stati Uniti, dove ieri si è consumata l’ennesima sparatoria. Un ragazzo di 22 anni avrebbe aperto il fuoco contro una folla di persone che si era radunata ad Highland Park, in Illinois, per una parata in occasione del 4 luglio.

Chicago sparatoria parata 4 luglio 6 morti 31 feriti
Highland Park (Usa) le forze dell’ordine sul luogo della sparatoria (Ansa)

Il bilancio è di almeno sei vittime e trentuno persone ferite, di cui alcune in condizioni gravi. La polizia statunitense, dopo diverse ore di ricerche, ha individuato ed arrestato il 22enne che si era dato alla fuga dopo quanto messo in atto.

Chicago, sparatoria durante la parata del 4 luglio: almeno sei morti e trentuno feriti

Chicago sparatoria parata 4 luglio 6 morti 31 feriti
Highland Park (Usa) le forze dell’ordine sul luogo della sparatoria (Ansa)

Almeno sei morti e trentuno persone ferite, alcune delle quali ricoverate in ospedale in condizioni gravi. È il bilancio dell’ennesima sparatoria avvenuta negli Stati Uniti. La tragedia ieri mattina, lunedì 4 luglio, ad Highland Park, cittadina a circa quaranta chilometri da Chicago dove si stava festeggiando il Giorno dell’Indipendenza.

Durante la a riportano alcuni media locali tra cui il The Washington Post, un ragazzo di 22 anni, Robert Crimo, si sarebbe appostato sul tetto di un edificio e, dopo aver imbracciato un fucile, avrebbe aperto il fuoco all’impazzata contro la folla che iniziato a scappare. Scene di terrore con persone in fuga, altre riverse al suolo raggiunte dai proiettili, sedie e tavoli capovolti sull’asfalto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Enorme blocco di ghiaccio si stacca e travolge escursionisti: tragico bilancio

Immediatamente sono arrivati numerosi mezzi di soccorso. Per le vittime non c’è stato nulla da fare, mentre i feriti, tra cui anche anziani e bambini, sono stati trasportati in ospedale, dove ora si trovano ricoverati. Alcuni di loro versano in gravi condizioni.

La polizia, giunta sul posto, ha avviato la caccia all’uomo per individuare il responsabile, fuggito dopo la sparatoria. Dopo circa otto ore, nel tardo pomeriggio, riferisce The Washington Post, gli agenti hanno rintracciato ed arrestato il 22enne sospettato di aver aperto il fuoco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Marito e moglie trovati senza vita: ipotesi omicidio-suicidio

Quanto accaduto nella periferia di Chicago ha gettato nello sconforto l’intera nazione, ancora una volta. Il presidente Joe Biden, durante il discorso in occasione del 4 luglio insieme alla first lady Jill, si è detto “scioccato” per “l’insensata violenza” dell’ennesima sparatoria registratasi negli Usa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.