Interviene per difendere una donna aggredita dal marito: ragazzo ucciso a coltellate

Ieri sera a Gaione (Parma), un ragazzo di 35 anni è stato assassinato a coltellate mentre tentava di difendere una donna aggredita dal marito in un parcheggio.

Un ragazzo di 35 anni è stato ucciso nella tarda serata di ieri in un parcheggio di Gaione, frazione di Parma. La vittima, stando alle prime informazioni, sarebbe intervenuta per sedare un litigio tra due coniugi cercando di difendere la donna che sarebbe stata aggredita dal marito.

Gaione ragazzo ucciso parcheggio lite marito moglie
(Andrea Fasani – Ansa)

Quest’ultimo, però, avrebbe estratto un coltello ed avrebbe colpito il 35enne che si è accasciato al suolo. L’uomo è poi fuggito, ma poco dopo è stato rintracciato e fermato dalle forze dell’ordine che ora indagando sul delitto.

Gaione, interviene per difendere una donna aggredita dal marito: 35enne ucciso in un parcheggio

Gaione ragazzo ucciso parcheggio lite marito moglie
(cineberg – Adobe Stock)

Avrebbe tentato di difendere una donna, che era stata aggredita dal marito, ma è stato accoltellato a morte. Così sarebbe stato ucciso un ragazzo di 35 anni di origine moldava nella tarda serata di ieri, martedì 5 luglio, a Gaione, frazione del comune di Parma.

Il delitto si sarebbe consumato all’interno di un parcheggio intorno alle 22:30. Stando ad una prima ricostruzione degli inquirenti, come riportano i colleghi della redazione di Parma Today, due coniugi di origine moldava avrebbero iniziato a discutere e, al culmine della lite, il marito avrebbe aggredito la moglie. A quel punto per difendere la donna, è intervenuto il 35enne, presente sul posto, ma è stato accoltellato dal marito di quest’ultima e si è accasciato a terra.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Agricoltore scomparso da un anno: trovato il cadavere in un ruscello

Dopo il delitto, l’uomo sarebbe fuggito nascondendosi in un parco nei pressi del parcheggio, dove è stato trovato dai carabinieri della Compagnia di Parma, intervenuti sul posto insieme agli agenti della Polizia e alla Scientifica. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica, sono ora affidate alla Polizia che sta cercando di ricostruire nel dettaglio le fasi dell’omicidio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Marito e moglie trovati senza vita: ipotesi omicidio-suicidio

Da quanto appurato sino ad ora, scrive Parma Today, sembra che la vittima e l’uomo si conoscessero in quanto colleghi di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.