Giorgio Panariello rompe il silenzio sul fratello: “E’ stato sfortunatissimo”, la verità sulla sua morte

Giorgio Panariello torna a parlare del suo passato, c’è un evento che l’ha colpito amaramente: si tratta della morte di suo fratello

Giorgio Panariello è uno degli attori e comici più amati dal pubblico italiano che con la sua simpatia e il suo talento ha conquistato milioni di fan che lo supportano e sostengono in ogni situazione.

giorgio panariello fratello morte
Giorgio Panariello (Instagram)

Nonostante il successo, la vita lo ha messo a dura prova e qualche mese fa non ha esitato a parlare di un evento che lo ha stravolto completamente. Si tratta di suo fratello, morto il 27 dicembre 2011.

Giorgio Panariello, tutta la verità sulla morte del fratello

giorgio panariello fratello morte
Giorgio Panariello (Instagram)

Giorgio Panariello non si è mai tirato indietro e non ha perso occasione di commentare uno degli eventi più brutti della sua vita. La scomparsa prematura del fratello lo ha lasciata senza parole, soprattutto perché per molti anni si è creduto che la morte fosse avvenuta a causa della droga.

Invece, c’è qualcos’altro che nessuno ha mai saputo fino ad oggi.  Dopo una cena con amici, il fratello si era sentito male ed è stato lasciato sul lungomare di Viareggio dove si è spento per ipotermia. L’attore in tutti questi anni ha sofferto per due motivi, da un lato la morte del suo caro e dall’altro il fatto di aver dovuto contrastare il processo mediatico dopo una serie di fake news.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Il Volo, ve lo ricordate in queste condizioni? Oggi è completamente un’altra persona: che FOTO!

A tal proposito ha scritto anche un libro in cui racconta la sua storia e tutta la verità sulla morte prematura del fratello. C’è dell’altro: i due sono stati separati fin da piccoli, il comico è cresciuto con i nonni e suo fratello fu lasciato in un istituto.

La prima volta che ci siamo visti era il 1972. Io avevo dodici anni, lui undici. Fino ad allora non avevo mai saputo della sua esistenza. Quando mia madre mi aveva abbandonato, ero andato a stare dai nonni materni, che in casa avevano altri cinque figli. – ha raccontato in un’intervista per VanityFair – Quando era nato Franco, invece, i nonni non se l’erano sentita di accoglierlo, e lui era finito in collegio”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Roberto Bolle. È finita con il fidanzato Daniel Lee?

Poi ha aggiunto: “Io sono stato fortunato e lui sfortunatissimo”, facendo riferimento al tenore di vita e all’evento tragico che lo ha portato via per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.